Sostenere una persona con sclerosi multipla

5/5 - (3 votes)

Dynseo ti offre

SCLEROSI MULTIPLA con LA BIGLIA CHE GIRA, SOFIA e ROBERTO

ROBERTO E SOFIA

La sclerosi multipla (SM) è una malattia autoimmune cronica che colpisce il sistema nervoso centrale. È caratterizzata da lesioni infiammatorie e demielinizzanti che possono causare un’ampia gamma di sintomi neurologici, come affaticamento, debolezza muscolare, problemi di vista e di equilibrio, nonché difficoltà di coordinamento e di linguaggio.

La SM colpisce circa 2,5 milioni di persone nel mondo, con una prevalenza di donne. Sebbene la causa esatta sia sconosciuta, fattori genetici, ambientali e immunologici possono contribuire allo sviluppo della malattia. Purtroppo, attualmente non esiste una cura per la SM, ma esistono trattamenti che possono contribuire a rallentare la progressione della malattia e ad alleviare i sintomi.

Disturbi
motori

New Section 1342232, Giochi di memoria e stimolazione cognitiva

Stanchezza

Debolezza muscolare

Disturbi dell’equilibrio

resistenza al vento_biglia che gira

La biglia che gira

Disturbi della memoria

New Section 1342232, Giochi di memoria e stimolazione cognitiva

Dimenticare gli eventi

Dimenticare i nomi delle persone

una_carta_una_data

Roberto e Sofia

Disturbi dell’attenzione

New Section 1342232, Giochi di memoria e stimolazione cognitiva

Difficoltà di concentrazione

Difficoltà a passare da un compito all’altro

invasione di talpe

Roberto e Sofia

Disturbi del linguaggio

New Section 1342232, Giochi di memoria e stimolazione cognitiva

Difficoltà a trovare la parola giusta

Lingua fluente

brainstorming

Roberto e Sofia

APPLICAZIONI DYNSEO PER SCLEROSI MULTIPLA

La Biglia che Gira offre una gamma variegata di 8 giochi sapientemente progettati per sviluppare la motricità fine.

tabelle curriculum_parkinson_billequiroule_edith_joe

Sofia (versione più facile) e Roberto (versione più difficile) offrono una varietà di oltre 30 giochi di memoria, appositamente studiati per stimolare tutte le funzioni cognitive in modo divertente.

IN QUESTA GUIDA

01.

Giochi di abilità motoria con La biglia che gira

Scopri i giochi adattati ai disturbi motori causati dalla sclerosi multipla, incentrati sulla coordinazione e sulla motricità fine che favoriscono il movimento delle mani e delle braccia..

03.

Giochi di attenzione con Roberto e Sofia 

Scopri i giochi che favoriscono la concentrazione e l’attenzione nelle persone affette da sclerosi multipla, come i giochi di ricerca di oggetti e i puzzle che aiutano a migliorare la concentrazione.

02.

Giochi di memoria con Roberto e Sofia

Esplora i giochi progettati per stimolare la memoria nelle persone affette da sclerosi multipla, studiati appositamente per allenare il cervello e conservare le informazioni.

04.

Giochi linguistici con Roberto e Sofia

Esplora i giochi linguistici per aiutare a superare le difficoltà linguistiche associate alla sclerosi multipla.

Desidero ricevere la guida completa al sostegno delle persone che vivono con la sclerosi multipla

con LA BIGLIA CHE GIRA, ROBERTO E SOFIA

Sclerosi multipla

01.

GIOCHI DI ABILITÀ MOTORIA CON LA BIGLIA CHE GIRA

Scopri i giochi adattati ai disturbi motori associati alla sclerosi multipla.

resistenza al vento

Resistenza al vento

tracciamento del cerchio

Tracciamento del cerchio

gioco seguendo la linea

Monitoraggio della linea

La sclerosi multipla (SM) è una malattia cronica autoimmune che colpisce il sistema nervoso centrale. È caratterizzata da lesioni infiammatorie e demielinizzanti che possono causare un’ampia gamma di sintomi neurologici, come affaticamento, debolezza muscolare, problemi di vista e di equilibrio, nonché difficoltà di coordinamento e di linguaggio. La SM colpisce circa 2,5 milioni di persone nel mondo, con una prevalenza di donne. Sebbene la causa esatta sia sconosciuta, fattori genetici, ambientali e immunologici possono contribuire allo sviluppo della malattia. Purtroppo, attualmente non esiste una cura per la SM, ma esistono trattamenti che possono contribuire a rallentare la progressione della malattia e ad alleviare i sintomi.

I disturbi motori sono spesso causati da lesioni nella materia bianca del cervello e del midollo spinale, che interrompono la trasmissione dei segnali nervosi responsabili del controllo muscolare. I sintomi possono variare da persona a persona, ma spesso includono debolezza muscolare, rigidità, tremori e spasmi muscolari. I pazienti affetti da sclerosi multipla possono anche avere problemi di coordinazione ed equilibrio, che possono portare a difficoltà nel camminare e nello svolgere semplici attività quotidiane. Questi disturbi motori possono avere un impatto significativo sulla qualità della vita dei pazienti, incidendo sulla loro mobilità e indipendenza e richiedendo spesso strategie di gestione e riabilitazione per aiutare ad alleviare i sintomi e migliorare la funzione motoria.

La biglia che gira è un’applicazione per lavorare sulla motricità fine. Usando la funzione di inclinazione del tablet per muovere la palla sullo schermo ed eseguire una serie di esercizi variegati, non solo attivi la motricità fine, ma anche la coordinazione occhio-mano e il controllo del tono muscolare.

Questo approccio divertente e interattivo offre un modo coinvolgente per migliorare queste abilità essenziali. Nel contesto della sclerosi multipla, dove la gestione del movimento e la coordinazione sono spesso compromesse, un lavoro regolare sulle abilità motorie fini può contribuire in modo significativo al mantenimento della funzionalità fisica e al miglioramento della qualità della vita.

La biglia che gira-sofia-alzheimer-demenza-senior-giochi-di-memoria-anziani-sintomi-malattia-cognitivi-attivita-dynseo-tablet-touch-facile-per-persona-anziana-semplice-anziano-persone-roberto-alz-alzheimer

Resistenza al vento

Tieni la palla al centro dello schermo, facendo attenzione al vento.

Con questo gioco puoi stimolare il controllo del movimento in diversi modi.

Il vento può provenire da sinistra o da destra: la persona deve adattare l’inclinazione della mensola in base alla direzione del vento, indicata dalle linee bianche. La comparsa del vento è casuale, il che significa che il movimento deve essere continuamente adattato .

resistence au vent_fiche-technique-tableaux resumé_article-parkinson-edith-billequiroule-accompagnement-aidants-seniors-dynseo-fonction-cognitive-cérébral

Inoltre, il vento non è continuo, quindi la persona deve distinguere tra la posizione di riposo(mantenere la stabilità) e la posizione di attivazione(modulare il tono muscolare per resistere al vento).

Tracciamento del cerchio

Tieni la palla al centro del cerchio in movimento.

Se il giocatore fa dei movimenti involontari, la biglia lascerà il cerchio. Dovrà quindi essere in grado di controllare questi movimenti e cercare strategie per recuperare rapidamente l’equilibrio. Questa stimolazione è efficace anche se la persona soffre di tremori.

Inoltre, il cerchio cambia direzione in modo casuale, stimolando così l’attenzione e i riflessi.

Suivi de cercle-fiche-technique-tableaux resumé_article-parkinson-edith-billequiroule-accompagnement-aidants-seniors-dynseo-fonction-cognitive-cérébral

Monitoraggio della linea

Segui la linea con la palla.

In questo gioco puoi selezionare linee rette (da sinistra a destra e viceversa, dall’alto in basso e viceversa o diagonali) o un percorso misto in cui sono presenti tutte le direzioni.

Questo gioco stimola la percezione visiva, in quanto il giocatore deve individuare l’intero percorso della linea e la posizione della palla.

suivi de la ligne-fiche-technique-tableaux resumé_article-parkinson-edith-billequiroule-accompagnement-aidants-seniors-dynseo-fonction-cognitive-cérébral

Stimoli anche il controllo del movimento e la regolazione del tono muscolare, perché la palla non deve solo raggiungere un punto finale, ma deve seguire esattamente il percorso. L’adattamento del movimento è quindi fondamentale. L’adattamento non riguarda solo la direzione ma anche la velocità da imprimere alla palla. Nei segmenti rettilinei, la persona può inclinare maggiormente la tavoletta e quindi imprimere una velocità maggiore, ma quando si avvicina al cambio di direzione, deve ridurre la velocità per gestire meglio il movimento.

02.

GIOCHI DI MEMORIA CON SOFIA E ROBERTO

Esplora i giochi progettati per stimolare la memoria nelle persone affette da sclerosi multipla.

Parcheggio congestionato

Binocolo

carte all'arrabbiata

Carte all'arrabbiata

Sofia sugli sci

Dove si trova?

I problemi cognitivi sono comuni anche nelle persone affette da sclerosi multipla (SM). Questi disturbi possono interessare la memoria, l’attenzione, la concentrazione, l’elaborazione delle informazioni, la risoluzione dei problemi, la pianificazione e l’organizzazione. Le persone con SM possono anche avere difficoltà con il linguaggio e le funzioni esecutive. Questi disturbi possono avere un impatto significativo sulla vita quotidiana dei pazienti, compresa la loro capacità di lavorare, interagire con gli altri e mantenere la propria indipendenza. I disturbi cognitivi possono essere difficili da diagnosticare e trattare, ma interventi come la riabilitazione cognitiva, le terapie comportamentali e i farmaci possono essere utili per aiutare i pazienti a gestire questi problemi. È importante che i pazienti affetti da SM vengano regolarmente valutati per verificare l’eventuale presenza di disturbi cognitivi, per consentire un intervento precoce e una gestione efficace di questi sintomi.

coahc-roberto giochi di memoria

Roberto, il vostro brain coach

Una versione più difficile per migliorare dinamicamente le funzioni cognitive

SOFIA COACH MEMOIRE

Sofia, il tuo allenatore della memoria

Una versione più semplice per allenarti al tuo ritmo e senza essere messo sotto scacco.

La memoria

I disturbi della memoria sono uno dei problemi cognitivi più comuni nelle persone con sclerosi multipla (SM). I pazienti con SM possono avere difficoltà a ricordare eventi recenti o dimenticare informazioni importanti, come nomi di persone, date e dettagli importanti di conversazioni. Questi problemi di memoria possono avere un impatto significativo sulla vita quotidiana dei pazienti, in particolare quando si tratta di gestire compiti complessi o pianificare attività. I trattamenti per i disturbi della memoria nella SM possono includere esercizi di memoria, strategie di richiamo e tecniche di gestione delle informazioni per aiutare i pazienti a organizzare e ricordare meglio le informazioni importanti.

Binocolo

Trova le coppie di immagini.

Accostando immagini identiche, i giocatori devono ricordare la posizione di ogni coppia, facendo leva sulla memoria visiva e a breve termine.

Questo gioco può essere giocato da due giocatori, mantenendo un legame sociale e rendendo l’allenamento più divertente.

binocoli (3)

Carte all’arrabbiata

Memorizza l’ordine delle carte e riproduci lo schema.

Questo gioco è eccellente per stimolare la memoria visiva, in quanto richiede al giocatore di memorizzare l’ordine delle carte presentate. Concentrandosi sulle immagini visualizzate, i giocatori esercitano la loro capacità di trattenere i dettagli visivi e di ricordarli in seguito.

carte all'arrabbiata

Il gioco offre anche l’opportunità di stimolare la memoria semantica. Memorizzando i nomi degli oggetti rappresentati sulle carte, i giocatori migliorano la loro capacità di ricordare le informazioni associate a questi oggetti. Questo comporta non solo il riconoscimento visivo delle immagini, ma anche l’associazione delle immagini con il loro significato, che fa appello a diversi aspetti della memoria e arricchisce l’esperienza cognitiva del giocatore.

Dove si trova?

Trova la posizione del paese sulla mappa o identifica il nome del paese visualizzato.

Questo gioco stimola la memoria attingendo alle conoscenze generali. Oltre a stimolare la memoria, incoraggia le persone a ricordare eventi legati a questi luoghi, sia personali che generali. In questo modo, incoraggia l’arricchimento dei ricordi e delle conoscenze associate a questi luoghi.

Dove si trova?

Inoltre, questo gioco ti dà la possibilità di creare interessanti argomenti di conversazione da condividere con i tuoi amici e familiari. Condividendo esperienze personali o fatti culturali legati ai diversi paesi o luoghi citati nel gioco, i partecipanti possono arricchire le loro interazioni sociali stimolando la loro memoria e condividendo le loro conoscenze.

03.

GIOCHI DI ATTENZIONE CON SOFIA E ROBERTO

Esplora i giochi progettati per stimolare l’attenzione nelle persone affette da sclerosi multipla.

Parcheggio congestionato

Binocolo

carte all'arrabbiata

Carte all'arrabbiata

Sofia sugli sci

Dove si trova?

Attenzione

 

I problemi di attenzione sono comuni anche nelle persone affette da sclerosi multipla (SM). I pazienti con SM possono avere difficoltà a concentrarsi su un compito o a mantenere l’attenzione per un periodo prolungato. Questi problemi possono essere particolarmente fastidiosi quando si tratta di svolgere compiti complessi o di elaborare informazioni importanti. I pazienti possono anche avere difficoltà a passare rapidamente da un compito all’altro, a seguire le conversazioni o a seguire istruzioni complesse. I trattamenti per i disturbi dell’attenzione nella SM possono includere strategie di gestione dell’attenzione, esercizi di concentrazione e tecniche di modifica del comportamento per aiutare i pazienti a gestire meglio i sintomi cognitivi. Inoltre, alcuni farmaci possono essere utili per migliorare la concentrazione e l’attenzione nei pazienti con SM.

Sudoku

Completa la griglia del Sudoku.

Il Sudoku è un gioco estremamente importante per la stimolazione cognitiva. Richiede un’intensa concentrazione e attenzione, poiché i giocatori devono destreggiarsi tra diversi elementi contemporaneamente. Risolvere una griglia di Sudoku richiede la capacità di analizzare le configurazioni attuali, anticipare le implicazioni di ogni decisione e tenere sotto controllo l’andamento del gioco.

Sudoku

La lingua

Le difficoltà di linguaggio sono un sintomo comune nelle persone con sclerosi multipla (SM). I pazienti affetti da SM possono avere difficoltà a trovare le parole giuste, a produrre un linguaggio fluente e coerente, a comprendere il discorso o a seguire una conversazione. Questi disturbi possono essere fastidiosi nelle interazioni sociali e professionali e possono influire sulla qualità della vita dei pazienti. I trattamenti per i disturbi del linguaggio della SM possono includere terapie linguistiche ed esercizi per aiutare i pazienti a migliorare la comprensione e l’espressione verbale. In alcuni casi si può ricorrere a farmaci per migliorare i sintomi del linguaggio.

 

Riabilitazione cognitiva

 

La riabilitazione cognitiva è un intervento importante per le persone con sclerosi multipla (SM) che soffrono di problemi cognitivi come problemi di memoria, attenzione e linguaggio. Questa terapia è progettata per aiutare i pazienti a migliorare le loro capacità cognitive utilizzando esercizi di stimolazione e rinforzo. I terapeuti possono lavorare con i pazienti per sviluppare strategie di compensazione che li aiutino a gestire i deficit cognitivi e a migliorare la loro qualità di vita. Gli esercizi di riabilitazione cognitiva possono anche includere tecniche per migliorare la memoria, la concentrazione e la pianificazione. Questa terapia può essere efficace nell’aiutare i pazienti a mantenere la propria indipendenza e qualità di vita nonostante i deficit cognitivi associati alla SM. I pazienti affetti da SM dovrebbero discutere con il proprio medico la possibilità di sottoporsi a riabilitazione cognitiva per i loro problemi cognitivi. I risultati della riabilitazione cognitiva possono variare da paziente a paziente, ma gli studi hanno dimostrato miglioramenti significativi della funzione cognitiva nei pazienti con SM.

La gestione dei pazienti affetti da sclerosi multipla (SM) richiede spesso un team di professionisti sanitari qualificati per affrontare i diversi aspetti della malattia. I neurologi sono spesso il principale professionista sanitario coinvolto nella gestione della SM, ma possono lavorare in collaborazione con altri professionisti sanitari come terapisti occupazionali, fisioterapisti, logopedisti e psicologi. I terapisti occupazionali possono aiutare i pazienti a migliorare la capacità di svolgere le attività della vita quotidiana, mentre i fisioterapisti possono aiutare a migliorare la forza muscolare, l’equilibrio e la coordinazione. I logopedisti possono aiutare i pazienti a migliorare il linguaggio e la comunicazione, mentre gli psicologi possono aiutare a gestire gli aspetti emotivi della malattia. Lavorando insieme, questi professionisti della salute possono aiutare i pazienti con SM a migliorare la loro qualità di vita e a gestire efficacemente i sintomi. I pazienti affetti da sclerosi multipla dovrebbero considerare la possibilità di lavorare con un team di professionisti sanitari per assicurarsi di ricevere cure adeguate alla loro malattia.

clint-scarlett-dynseo-giochi-per-anziani-giochi-cervello-attività-per-anziani-giochi-cognitivi-attività-anziani-tablet-attività-della-demenza-stimolazione-formazione-adulti-alz-alzheimer

I benefici della riabilitazione cognitiva

 

La riabilitazione cognitiva può offrire molti benefici alle persone con sclerosi multipla (SM) che soffrono di problemi cognitivi. La terapia può aiutare i pazienti a migliorare la memoria, l’attenzione e il linguaggio, migliorando la qualità della vita e la capacità di funzionare in modo indipendente. Gli esercizi di riabilitazione cognitiva possono anche aiutare i pazienti a sviluppare strategie di compensazione per gestire i deficit cognitivi e migliorare la loro capacità di svolgere le attività quotidiane. La riabilitazione cognitiva può anche offrire benefici psicologici, aiutando i pazienti a rafforzare l’autostima e a ridurre lo stress legato alla malattia. Infine, la riabilitazione cognitiva può aiutare i pazienti a mantenere il proprio impiego o la propria occupazione, che può essere fondamentale per il loro benessere finanziario e psicologico. In generale, la riabilitazione cognitiva può offrire molti benefici ai pazienti con SM con problemi cognitivi e dovrebbe essere considerata un trattamento efficace per questi sintomi.

Le terapie di riabilitazione cognitiva sono diventate un approccio importante per aiutare i pazienti con SM a mantenere le loro funzioni cognitive. Esistono diversi tipi di terapie di riabilitazione cognitiva per la sclerosi multipla, tra cui la riabilitazione cognitiva basata sull’esercizio fisico, la terapia occupazionale e la riabilitazione cognitiva assistita dal computer. I programmi di riabilitazione cognitiva sono progettati per aiutare i pazienti a migliorare la memoria, l’attenzione, la pianificazione e la risoluzione dei problemi. La combinazione di queste diverse terapie può essere molto utile per migliorare la qualità di vita dei pazienti con sclerosi multipla.

Riabilitazione cognitiva basata sull’esercizio fisico

La riabilitazione cognitiva basata sull’esercizio fisico è un approccio terapeutico per la sclerosi multipla che utilizza esercizi cognitivi per migliorare le funzioni cerebrali compromesse. Questa terapia mira a stimolare il cervello attraverso esercizi specifici come giochi di memoria, puzzle ed esercizi di concentrazione. Questi esercizi possono aiutare i pazienti a migliorare la memoria a breve termine, la velocità di elaborazione delle informazioni e la capacità di concentrazione su un determinato compito. Le sessioni di esercizio sono adattate alle esigenze individuali di ogni paziente, massimizzando i benefici della terapia. I risultati dello studio dimostrano che la riabilitazione cognitiva basata sull’esercizio fisico può aiutare i pazienti con SM a migliorare la loro cognizione e la qualità della vita. Inoltre, questo approccio non è invasivo, il che lo rende particolarmente interessante per i pazienti che vogliono evitare i trattamenti farmacologici.

adulti-giochi-memoria-sclerosi multipla

Terapia occupazionale

La terapia occupazionale è un approccio terapeutico per la sclerosi multipla che mira ad aiutare i pazienti a mantenere la loro indipendenza e autonomia nelle attività quotidiane. Questa terapia si basa sull’uso di attività significative per aiutare i pazienti a sviluppare e migliorare le loro capacità cognitive, fisiche ed emotive. Le attività possono comprendere la gestione delle faccende domestiche, la pianificazione dei pasti, la partecipazione ad attività ricreative e la cura di se stessi. La terapia occupazionale è progettata per aiutare i pazienti a superare le sfide cognitive e fisiche associate alla sclerosi multipla, come l’affaticamento, la debolezza muscolare e le difficoltà di memoria. I risultati dello studio dimostrano che la terapia occupazionale può aiutare i pazienti a migliorare la qualità della vita, il funzionamento fisico e la capacità di impegnarsi in attività significative. Inoltre, questo approccio terapeutico può aiutare i pazienti a mantenere la propria indipendenza e autonomia, con importanti benefici psicologici.

 

Riabilitazione cognitiva assistita da computer

La sclerosi multipla è una malattia neurologica cronica che può compromettere la cognizione, la memoria e l’attenzione. Le terapie di riabilitazione cognitiva assistita da computer sono diventate un’opzione di trattamento popolare per le persone affette da sclerosi multipla. Questi programmi informatici interattivi possono aiutare a migliorare le funzioni cognitive, in particolare la memoria e la concentrazione, utilizzando esercizi personalizzati e compiti di stimolazione mentale. I pazienti possono lavorare al proprio ritmo, ricevere feedback in tempo reale e seguire i propri progressi nel tempo. La riabilitazione cognitiva assistita dal computer è un metodo non invasivo ed efficace per migliorare la qualità di vita delle persone con sclerosi multipla.

 

I vantaggi della tecnologia per le persone con sclerosi multipla

 

L’uso della tecnologia nella gestione della sclerosi multipla può offrire molti vantaggi ai pazienti. In primo luogo, gli strumenti di telemedicina consentono ai pazienti di comunicare facilmente con il proprio team sanitario, anche a distanza. Questo può ridurre il numero di viaggi dal medico e facilitare l’accesso alle cure per i pazienti che vivono lontano dai centri sanitari specializzati. Inoltre, la riabilitazione cognitiva assistita dal computer può aiutare i pazienti a migliorare le loro funzioni cognitive e la qualità della vita. Le applicazioni di monitoraggio dei sintomi possono anche aiutare i pazienti a monitorare l’andamento della malattia e a segnalare rapidamente al medico eventuali cambiamenti. Infine, le tecnologie di assistenza, come gli ausili per la mobilità o i dispositivi di assistenza vocale, possono aiutare i pazienti a rimanere indipendenti e a svolgere più facilmente le attività quotidiane. Nel complesso, l’uso della tecnologia nella gestione della sclerosi multipla può migliorare la qualità della vita dei pazienti e facilitare il loro accesso all’assistenza sanitaria.

Programmi di allenamento del cervello

 

Esistono molti modi per esercitare la memoria e le funzioni cognitive.

Il programma di allenamento cerebrale ROBERTO è stato progettato specificamente per gli adulti per mantenere il cervello sano attraverso esercizi divertenti e stimolanti. Include oltre 30 giochi cognitivi e si rivolge a memoria, concentrazione, linguaggio e pianificazione. Puoi utilizzare l’applicazione Roberto insieme al tuo operatore sanitario o da solo tra una seduta e l’altra.

ROBERTO-COACH

SEGUIRE UN PROGRAMMA DI FORMAZIONE

PER 4 SETTIMANE

programma-attenzione-gioco-coach-tool-box-tablet-cerebrale-memoria-gioco-seniors-cervello
ATTENZIONE AL PROGRAMMA

Per 4 settimane, seguite il nostro programma di allenamento dell’attenzione giocando per 15 minuti al giorno con giochi appositamente selezionati.

programma-memoria-gioco-allenatore-boite-uno-strumento-gioco-tablet-cerebrale-memoria-anziani-cervello
PROGRAMMA DI MEMORIA

Per 4 settimane, seguite il nostro programma per esercitare la vostra memoria giocando per 15 minuti al giorno con i nostri giochi appositamente selezionati.

PROGRAMMA LINGUISTICO

Per 4 settimane, seguite il nostro programma per lavorare sul linguaggio giocando per 15 minuti al giorno con i nostri giochi appositamente selezionati.

PROGRAMMA DI PIANIFICAZIONE

Per 4 settimane, seguite il nostro programma per esercitare la vostra pianificazione giocando per 15 minuti al giorno con i nostri giochi appositamente selezionati.

PROGRAMMA DI PERCEZIONE

Per 4 settimane seguite il nostro programma per lavorare sulla percezione giocando per 15 minuti al giorno con i nostri giochi appositamente selezionati.

Scopri l’applicazione ROBERTO, il tuo brain coach

roberto allena il cervello dopo un ictus

Scopri l’applicazione La biglia che Gira per migliorare le abilità motorie

la biglia che gira

Altri articoli che potrebbero interessarvi:

Ottimizzato da Optimole