INTERESSE SCIENTIFICO

 

Cerveau Attention

PERCHÉ ALLENARE IL CERVELLO?

Attenzione

  • Stimolare l’attenzione
  • Allerta e vigilanza
  • Attivazione
  • Attenzione selettiva, divisa e sostenuta

 

 

Funzioni esecutive

  • Flessibilità mentale
  • Analisi
  • Inibizione
  • Adattamento

Velocità

  • Capire
  • Reagire
  • Funzioni esecutive
  • Fluidità
Cerveau Mémoire

Memoria di lavoro

  • Mantenimento delle informazioni
  • A breve termine
  • Gestione delle informazioni
  • Ragionamento
Cerveau Mémoire

Memoria semantica

  • Rapporto con l’ambiente
  • Immagazzinare le informazioni
  • Processare le informazioni
  • Processo automatico
Cerveau Mémoire

Memoria autobiografica

  • Ricordi
  • Memoria episodica e semantica
  • Conoscenze generali
  • Dettagli percettivi e sensoriali
Cerveau Mémoire

Memoria episodica

  • Memoria temporale, spaziale ed emotiva
  • Memoria semantica
  • Eventi biografici
  • Consapevolezza egocentrica

Gnosia visiva e memoria visiva

  • Visione
  • Gnosia associativa
  • Gnosia percettiva
  • Affollamento visivo

Competenze visuo-spaziali

  • Rappresentazione dello spazio
  • Immagine e navigazione mentale
  • Valutazione delle distanze
  • Immaginare un oggetto

Gnosia uditiva e memoria uditiva

  • Capire il linguaggio orale
  • Gnosie uditive
  • Sordità
  • Fonagnosia
Capture

STUDI SCIENTIFICI CHE CONVALIDANO L’IMPORTANZA DEI PROGRAMMI DEI COACH

DYNSEO si impegna a sviluppare strumenti efficaci per stimolare le persone con disturbi cognitivi, disabilità o autismo. Ma non è tutto! I nostri giochi per la prevenzione di questi disturbi sono rivolti anche a tutte le persone, bambini e adulti, che vogliono divertirsi! Fin dall’inizio abbiamo inserito le nostre applicazioni in un processo di validazione scientifica e ci basiamo su studi scientifici di riferimento nel campo delle neuroscienze.

Pertanto, i programmi di allenamento di memoria, Roberto e Sofia, sono stati sviluppati per essere esaustivi dal punto di vista dell’allenamento di tutte le funzioni cognitive. I giochi sono quindi tutti complementari fra loro.