fbpx

COSA FARE DOPO UN ICTUS?

 

Oggi, Suzie vuole parlarci della prima causa di disabilità acquisita negli adulti: gli ictus. Negli Stati uniti, ogni anno più di 795.000 persone hanno un ictus. Qualcuno ha un ictus ogni 40 secondi.

Conosci qualcuno che ha avuto un  Ictus  o ne hai avuto uno? A Suzie dispiace molto, ma sa che ci sono soluzioni per prevenire un secondo ictus.

Un ictus è un incidente cerebrovascolare. È causato da un grumo di sangue che ostruisce una vena del cervello. Ciò porta ad una mancanza di ossigeno e nutrienti nelle cellule del cervello.

Secondo la Guida per Prevenire Ictus della American Heart Association pubblicata nel 2011, uno stile di vita sano può ridurre il rischio di avere un ictus fino all’80%.

Insieme, ripasseremo le giuste azioni da compiere dopo un ictus.

 

APP CHE TI SUPPORTANO QUOTIDIANAMENTE

 

Ci sono due applicazioni per tablet che possono aiutarti. Queste app sono state sviluppate con logopedisti, terapisti occupazionali e neuropsicologi. Sono realizzate specificamente per la riabilitazione cognitiva post-ictus.

Stim’Art Roberto

Allenamento del cervello

The Rolling Ball

Allenamento delle capacità motorie

 

The rolling ball è una applicazione per tablet che richiede attenzione, capacità motorie accurate e consapevolezza spaziale. In questo gioco, il tablet diventa un vero piatto di una bilancia.

Ecco un esempio delle funzioni cognitive che vengono stimolate da ogni gioco in Stim’Art Joe, a seconda dei bisogni post-ictus di ogni persona.

Le condizioni prese in esame sono: disturbi sensoriali, disturbi visivi, afasia, mancanza di precisione, mancanza di attenzione, mobilità delle dita, disturbi motori, disturbi della memoria, eminegligenza.

 

 

MANTIENI UNO STILE DI VITA SANO

 

Le persone sovrappeso e quelle con un colesterolo alto sono quelle con il rischio di ictus più alto. Tuttavia, l’obesità è spesso il risultato di una dieta sbagliata ed uno stile di vita non sano. Dopo un ictus, è importante iniziare una dieta bilanciata, e mantenere uno stile di vita sano. Questo significa che dovrai limitare tutti gli eccessi: tabacco, alcool e zuccheri. Per quanto riguarda i lipidi, è importante prediligere i grassi vegetali (olio d’oliva, olio di cocco, olio di semi) e cibi ricchi di omega-3 (burro e uova con etichetta omega-3 , pesce etc) mantenendo una corretta dimensione delle porzioni. Questi lipidi aiutano a regolare la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo.

È inoltre consigliato di evitare carni grasse (maiale, agnello, manzo) e preferire carni magre (pollo, vitello). Infatti, i grassi animali possono aumentare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

 

Dopo un ictus, devi impegnarti a mantenere un peso normale. Ecco perché praticare uno sport adatto alla tua situazione è fondamentale. Una vita sedentaria porta a del peso in eccesso. Devi scegliere una attività che ti si addice, e praticarla regolarmente (almeno 3 volte a settimana). Dovresti puntare a migliorare le tue capacità motorie. Una dieta bilanciata ti aiuterà a prevenire un secondo ictus.

 

TERAPIA RIABILITATIVA E PREVENTIVA

 

Un ictus può portare a conseguenze più o meno gravi. Questi sintomi sono principalmente rigidità articolare e muscolare, e hanno un impatto importante sulla qualità della vita delle persone. Esistono delle soluzioni per aggirarli, puoi optare per una terapia riabilitativa per migliorare la rigidità. Ci sono diverse opzioni da considerare. Per esempio, un trattamento neurologico in una spa può essere utile. Le spa termali sono adattate ai bisogni dei pazienti. Anche altre app digitali (Stim’Art o the Rolling Ball) presentate in seguito possono essere utili.

Inoltre, può essere consultato un kinesiologo. Il ruolo di questo specialista è aiutare il paziente a migliorare le proprie funzionalità e abilità fisiche. Questi  specialisti vengono considerati gli educatori della salute. Sicuramente non è facile riprenderti dopo un ictus. Oltre all’aiuto fornito dagli specialisti, attività come la musica, il disegno o la scrittura ti aiuteranno a riprenderti meglio. Altri professionisti includono: fisioterapisti, ortopedisti, terapisti occupazionali e assistenti dei servizi sociali.

 

CONSIGLI SU COME STARE BENE OGNI GIORNO

 

Perdita di capacità motorie, instabilità emotiva, disturbi visivi… sono tutti problemi che si possono presentare dopo un ictus. Quando torni a casa, è importante che adotti delle buone abitudini, se vuoi migliorare la qualità della tua vita. Ricevi aiuto con soluzioni innovative a problemi come lavarti, vestirti o alzarti dal letto la mattina. Ci sono vestiti che possono essere aperti da davanti, sgabelli per le docce, meccanismi di sollevamento del letto, etc. Non esitare a usare queste soluzioni!

[Voti: 0   Media: 0/5]
cosa-fare-dopo-un-ictus-la-prima-piattaforme-di-giochi-cognitivi-dynseo