Autismo e attività sportive: come incoraggiare tuo figlio a partecipare

Rate this post

L’autismo è un disturbo del neurosviluppo che colpisce la comunicazione, l’interazione sociale e il comportamento. I bambini affetti da autismo possono incontrare difficoltà specifiche quando si tratta di partecipare ad attività sportive. Tuttavia, è importante sottolineare che lo sport può offrire molti benefici ai bambini con autismo, sia dal punto di vista fisico che sociale ed emotivo. In questo articolo analizziamo l’importanza delle attività sportive per i bambini con autismo e diamo consigli pratici su come incoraggiare la loro partecipazione.

 

L’importanza delle attività sportive per i bambini autistici

 

Le attività sportive offrono molti benefici ai bambini autistici. Oltre agli ovvi benefici fisici, promuovono anche lo sviluppo sociale, emotivo e cognitivo. Quando partecipano ad attività sportive, i bambini autistici hanno l’opportunità di socializzare, aumentare la fiducia in se stessi, migliorare la coordinazione motoria e sviluppare la concentrazione.

Le attività sportive possono anche aiutare i bambini autistici a migliorare le loro capacità di comunicazione e interazione sociale. Partecipando a squadre o gruppi sportivi, i bambini autistici imparano a lavorare come parte di una squadra, a rispettare le regole, a comunicare con i coetanei e a sviluppare la capacità di risolvere i problemi.

 

Incoraggiare i bambini autistici a partecipare alle attività sportive

Incoraggiare i bambini autistici a partecipare alle attività sportive può richiedere aggiustamenti e adattamenti per soddisfare le loro esigenze specifiche. Ecco alcuni consigli pratici per aiutarli a partecipare:

 

Scegliere le attività appropriate

È fondamentale scegliere attività sportive adatte alle capacità e agli interessi del tuo bambino autistico. Scegli attività che favoriscano l’interazione sociale, la coordinazione motoria e la concentrazione. Alcune attività popolari per i bambini autistici sono il nuoto, il ciclismo, il karate, lo yoga e il calcio.

controllo alternativo-genitoriale-educazione-bambini-sport-educazione positiva-imparare-amare-genitorialità-felicità-bambini-attività-bambini-educazione-giochi-genitoriali

Creare un ambiente favorevole

Crea un ambiente che incoraggi il tuo bambino autistico a partecipare. Assicurati che l’area in cui si svolgono le attività sportive sia tranquilla, ben organizzata e priva di eccessive distrazioni. Se necessario, contatta gli allenatori, gli insegnanti o i responsabili delle attività per informarli delle esigenze specifiche di tuo figlio e chiedere il loro sostegno per promuovere l’inclusione.

 

Usa gli aiuti visivi

I bambini con autismo possono beneficiare di ausili visivi che li aiutino a comprendere le istruzioni e le routine delle attività sportive. Usa immagini, pittogrammi o diagrammi per spiegare le regole del gioco, i passaggi da seguire o gli esercizi da eseguire. Gli aiuti visivi aiutano a rafforzare la comprensione e la prevedibilità, riducendo l’ansia e incoraggiando la partecipazione attiva.

 

Promuovere l’inclusione e la consapevolezza

Incoraggiare l’inclusione e la consapevolezza all’interno di squadre o gruppi sportivi. Fai in modo che gli allenatori, gli insegnanti e gli altri bambini siano consapevoli dell’autismo e spiega loro come interagire positivamente con tuo figlio. Incoraggiare la tolleranza, l’accettazione e l’empatia per creare un ambiente inclusivo in cui tutti i bambini possano prosperare.

autismo difficoltà scolastiche

I benefici dello sport per i bambini autistici

 

Le attività sportive offrono molti benefici ai bambini autistici, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Ecco alcuni dei vantaggi più evidenti:

  • Sviluppare le capacità motorie: le attività sportive aiutano a migliorare la coordinazione motoria, l’equilibrio, la forza muscolare e il controllo del corpo.
  • Ridurre lo stress e l’ansia: lo sport offre uno sfogo emotivo e permette ai bambini autistici di liberare la loro energia, riducendo lo stress e l’ansia.
  • Migliorare le abilità sociali: partecipare alle attività sportive favorisce l’interazione sociale, l’apprendimento delle regole, la cooperazione e il rispetto per gli altri.
  • Aumentare la fiducia in se stessi: i successi sportivi aiutano a rafforzare la fiducia in se stessi e l’autostima dei bambini con autismo, consentendo loro di fissare degli obiettivi e di raggiungerli.
  • Sviluppo delle capacità cognitive: le attività sportive stimolano le capacità cognitive dei bambini autistici, in particolare la concentrazione, la pianificazione, la risoluzione dei problemi e il processo decisionale.

Le attività sportive possono svolgere un ruolo fondamentale nello sviluppo dei bambini autistici. Offrono notevoli benefici fisici, sociali ed emotivi, promuovendo al contempo l’inclusione e la partecipazione attiva. Scegliendo le attività più adatte, creando un ambiente di supporto, utilizzando ausili visivi e incoraggiando l’inclusione, puoi aiutare il tuo bambino autistico a trarre tutti i benefici dello sport. Ricorda che ogni bambino è unico, quindi adatta le attività alle sue esigenze e preferenze. Con il tuo sostegno e un approccio attento, tuo figlio potrà crescere e godere appieno delle attività sportive.

COCO PENSA e COCO SI MUOVE, giochi didattici e sportivi

Oggi, COCO è un’applicazione utilizzata dai bambini autistici a casa o con un professionista della salute, che può essere un logopedista, un terapista occupazionale, uno psicologo o uno psicomotricista. Tutti i professionisti che desiderano abbonarsi a Coco possono beneficiare di una piattaforma di monitoraggio delle prestazioni basata sul web. È quindi possibile vedere l’evoluzione e il miglioramento delle persone con autismo e quindi personalizzare la loro assistenza.

Coco viene portato ovunque con voi, poiché l’applicazione non ha bisogno di Wi-Fi per funzionare, ma è necessaria solo per gli aggiornamenti.

cocoetcocosport-coco-app-bambini-educativi-educativi-bambini-ludici-culturali-giochi-applicazione-gioco-cerebrale-tablet-smartphone-

PAUSA SPORTIVA BENEFICA PER I BAMBINI AUTISTICI

Anche COCO PENSA e COCO MUOVE propongono attività fisiche. Ogni 15 minuti di schermo l’applicazione si ferma e propone ai bambini dei giochi fisici.

Questa pausa sportiva presenta diversi vantaggi per i bambini, soprattutto se affetti da autismo.

L’uso dello schermo è molto utile e amato dai bambini, ma un uso prolungato può diventare negativo. Con Coco, il bambino può fare una pausa dinamica e imparare a lasciare il tablet per svolgere un’attività fisica divertendosi allo stesso tempo.

Tutte le attività fisiche sono pensate per i bambini. Attraverso giochi di equilibrio e danza, i bambini imparano a conoscere il proprio corpo e ad adattarsi all’ambiente. Per i bambini con autismo, questo può essere molto utile per aumentare gli schemi motori conosciuti e per acquisire un migliore senso di sé (soprattutto in caso di ipo o ipersensibilità).

In Coco c’è anche il gioco “mima un’emozione” in cui il bambino deve riprodurre l’emozione mostrata sullo schermo da Coco. Il bambino può prima imparare a dare un nome alle emozioni, a riconoscerle su se stesso e poi sugli altri. Inoltre, nel gioco è presente una descrizione audio che spiega le emozioni e ciò che si prova nel corpo.

Nella nostra applicazione educativa COCO, potete anche imparare a riconoscere le vostre emozioni con il gioco “Mimo emozioni”, nella sezione COCO MOVES. Facendo clic sul punto interrogativo, si possono conoscere le diverse emozioni per riconoscerle meglio.

Questo gioco per mimare le emozioni è disponibile anche come pausa, ogni 15 minuti di schermo. Ogni 15 minuti, i bambini sono invitati a scegliere un’attività fisica per una pausa attiva. E potete anche mimare le emozioni di quel momento!

tablet-coco-sport-educazione-positiva-apprendimento-amore-genitorialità-bambini-felicità-attività-bambini-giochi educativi-controllo-genitoriale-dynseo

Nella nostra applicazione educativa COCO, potete anche imparare a riconoscere le vostre emozioni con il gioco “Mimo emozioni”, nella sezione COCO MOVES. Facendo clic sul punto interrogativo, si possono conoscere le diverse emozioni per riconoscerle meglio.

Questo gioco per mimare le emozioni è disponibile anche come pausa, ogni 15 minuti di schermo. Ogni 15 minuti, i bambini sono invitati a scegliere un’attività fisica per una pausa attiva. E potete anche mimare le emozioni di quel momento!

LA SORPRESA

Sorpresa significa che si è sorpresi da un momento, da una persona o da un oggetto. Come un regalo inaspettato!

Quando si è sorpresi, si spalancano la bocca e gli occhi.

LA CONFUSIONE

La confusione è la perdita delle idee a causa di un evento, ad esempio. Si può sbagliare il nome di qualcuno o di qualcosa.

Per simulare la confusione, spalancate gli occhi, fate un grande “Hoo” con la bocca e alzate le sopracciglia.

ISPIRAZIONE

L’ispirazione è la capacità della nostra mente di immaginare e creare cose come disegni, poesie, storie.

Per trovare ispirazione, socchiudiamo gli occhi, ci grattiamo leggermente la testa con un sorriso e facciamo finta di dipingere, scrivere o disegnare.

L’AFFETTO

Affetto significa essere toccati, avere pensieri positivi per un amico, un familiare o un animale domestico.

 

Qui si sorride, si pensa ai bei tempi, si abbraccia, si bacia, si dice a un amico che ci piace.

.

L’ENNUI

La noia è presente quando ci troviamo in una situazione che non ci interessa. Non si vuole ascoltare la persona che si ha davanti o non si vuole fare nulla.

Per la noia, soffiamo forte, guardiamo in alto e ci guardiamo intorno.

DOLORE

Il dolore è una sensazione spiacevole che può far male. Un incidente può causare danni fisici. Il dolore può anche essere una sensazione di mancanza di qualcuno o qualcosa o di tristezza.

Per esprimere il dolore si alzano le sopracciglia, si strizzano gli occhi e si fanno smorfie.

Scoprire l’applicazione

COCO PENSA e COCO SI MUOVE ©

cocoetcocosport-coco-app-bambini-educativi-educativi-bambini-ludici-culturali-giochi-applicazione-gioco-cerebrale-tablet-smartphone-

Accompagnare gli adulti con autismo

E PER MAGGIORI INFORMAZIONI

COCO, PER BAMBINI AUTISTICI

 

COCO è un programma adattato ai bambini autistici che offre una raccolta di giochi educativi e cognitivi. Livelli di difficoltà crescenti permettono ai bambini di progredire al proprio ritmo. È inoltre fondamentale fare una pausa sportiva ogni 15 minuti di schermo per evitare la dipendenza.

ACCOMPAGNARE UN BAMBINO AUTISTICO

In questa guida ti daremo consigli pratici su come aiutare un bambino con autismo e su come stimolarlo e creare un legame con lui. Consigli utili e quotidiani per facilitare la vita di chi assiste familiari e professionisti.

ROBERTO, PER GLI ADULTI AUTISTICI

Adattato agli adulti con autismo, il programma ROBERTO offre una serie di giochi per sviluppare le conoscenze, migliorare la concentrazione e rafforzare le capacità mentali. ROBERTO è stato progettato per essere accessibile a tutti, pur mantenendo un occhio di riguardo per la salute mentale.

SOSTENERE UN ADULTO CON AUTISMO

In questa guida ti diamo consigli pratici su come sostenere, stimolare e creare un legame con un adulto con autismo. Consigli utili e quotidiani per facilitare la vita di chi assiste familiari e professionisti. Esercizi per lavorare su tutti gli aspetti.

Altri articoli che potrebbero interessarvi: