I benefici della terapia occupazionale per le persone affette da autismo

Rate this post

Una persona affetta da autismo ha bisogno di alcuni tipi di supporto che la aiutino a progredire nel suo sviluppo e a rendere la sua vita quotidiana più confortevole. Per questo è importante rivolgersi a professionisti qualificati il cui lavoro può aiutarti a lungo termine. Laterapia occupazionale è una professione sanitaria essenziale per chiunque sia affetto da autismo.

Infatti, abbiamo preparato un articolo per aiutarti a vedere le cose più chiaramente e trovare consigli su come trovare un professionista adatto alle tue esigenze. Quindi non aspettare oltre per leggere il resto dell’articolo!

 

Introduzione alla terapia occupazionale

La terapia occupazionale è una professione sanitaria che mira ad aiutare ogni paziente, adulto o bambino, a sviluppare le proprie funzioni. Le persone con autismo possono approfittare delle sessioni per partecipare a una serie di attività ogni giorno. La terapia occupazionale può fornire un grande aiuto nei compiti relativi all’alimentazione, all’apprendimento di varie abilità, al comportamento sociale, alla gestione degli strumenti per le diverse attività, ecc.

Le sessioni aiutano quindi a lavorare su molte forme di indipendenza, senza dimenticare la socializzazione e gli esercizi divertenti con giochi per attirare l’attenzione sul lavoro da svolgere. Un terapista occupazionale adatterà ogni sessione alle esigenze del paziente dopo aver effettuato una valutazione dettagliata. Ciò significa che chiunque sia affetto da autismo, sia esso un bambino o un adulto, può beneficiare di un follow-up che avrà un impatto estremamente positivo.

 

Il lavoro del terapista occupazionale

Prima di intraprendere una seduta di terapia occupazionale, è importante capire come lavorano i terapisti occupazionali e cosa possono fare per le persone con autismo.

Le persone affette da autismo di qualsiasi età possono imparare a sviluppare le proprie abilità al proprio ritmo durante le sessioni con un terapista occupazionale. Questo riguarda ad esempio le capacità motorie, l’attenzione, le reazioni e la gestione delle emozioni. Si lavora quindi su ogni aspetto importante della vita quotidiana per offrire benefici giorno dopo giorno nella vita di una persona autistica. Se il paziente possiede già delle abilità in determinate aree, le sessioni lo aiuteranno a consolidarle e ad aumentare la fiducia in se stesso.

Un terapista occupazionale aiuterà ogni paziente a lavorare su se stesso e ad applicarlo alla vita quotidiana. Ad esempio, le sessioni possono prevedere attività manuali per aiutare la persona a tenere correttamente le forbici. A lungo termine, questo ti aiuterà a evitare infortuni, ma anche a sentirti sicuro quando usi la bici in un ambiente sconosciuto. Questa attività avrà quindi un impatto sulla socializzazione.

Se le sedute sono svolte da un bambino, la terapia occupazionale permetterà a voi genitori di capire come funziona il vostro piccolo e di adattarvi alle sue esigenze nelle varie attività. Questo li aiuterà a sviluppare e rafforzare la loro indipendenza, aiutandoti a comprendere il loro apprendimento. È importante assicurarsi che ogni sessione di terapia occupazionale includa attività divertenti, sia che si tratti di un bambino che di un adulto con autismo. Questo aiuterà a suscitare interesse e a far sì che il paziente voglia investire per avere successo.

La terapia occupazionale offre molti benefici in termini di consapevolezza di sé, indipendenza, utilizzo di attrezzature e comprensione del mondo e delle persone che li circondano.

 

Scegliere un terapista occupazionale per una persona affetta da autismo

Affinché le sedute con un terapista occupazionale siano efficaci, è importante scegliere con cura il professionista. Prenditi il tempo di parlare con le persone intorno a te per farti consigliare da alcuni professionisti. È inoltre importante scegliere un terapista occupazionale in base alle tue esigenze, poiché questi professionisti ricevono una formazione di base prima di scegliere determinate specializzazioni.

Per questo motivo dovresti verificare le specializzazioni, l’esperienza e il background del professionista prima di impegnarti in una prima sessione. Le persone che lavorano nel campo della terapia occupazionale non sempre capiscono l’autismo, quindi non esitare a fare domande, esponi le tue aspettative in modo dettagliato e verifica il feedback che ricevi. Non dimenticare di fare qualche domanda anche sui piani del terapista occupazionale. Infatti, se vuoi beneficiare di un lavoro a lungo termine con una persona autistica, devi scegliere un professionista che non cambierà rotta dopo pochi mesi. Quindi non esitare a chiedere ai professionisti prima di fare la tua scelta.

Infine, assicurati di scegliere un luogo vicino a casa in modo da poter raggiungere facilmente le sedute di terapia occupazionale, che ti daranno molti benefici nel tempo.

COCO PENSA e COCO SI MUOVE © :

un’applicazione educativa e sportiva per bambini…

COCO PENSA e COCO MUOVE © è un’applicazione educativa per bambini disponibile su tablet e smartphone. Un programma di giochi adattati ai bambini con difficoltà cognitive che non impensieriscono l’utente.

Infatti, i giochi presenti nell’applicazione sono suddivisi in tre livelli di difficoltà e il livello facile è davvero molto semplice. Gli utenti progrediranno attraverso questi livelli, il che è molto gratificante per loro, mentre migliorano il loro vocabolario.

L’applicazione COCO PENSA e COCO MUOVE © può essere utilizzata durante le sessioni direttamente dal terapista occupazionale con il bambino. Ma può essere utilizzato anche tra una sessione e l’altra, a casa, per continuare ad allenarsi in modo indipendente.

Tutti i giochi hanno istruzioni audio, quindi sono adatti anche ai bambini autistici che non sanno leggere.

Inoltre, dopo 15 minuti di utilizzo dello schermo, l’applicazione si ferma e offre una pausa sportiva. I bambini dovranno essere attivi e in movimento. Questa pausa dinamica aiuta a combattere gli stili di vita sedentari e insegna ai bambini a fare buon uso dello schermo.

Per i bambini con autismo, questa pausa significa che non si concentrano solo su un’attività in continuazione, ma che possono fare una pausa, passare a un’altra attività e non isolarsi.

… e uno strumento per lavorare con i terapisti occupazionali

Come abbiamo visto in precedenza, COCO PENSA e COCO MUOVE © possono essere utilizzati durante le sessioni di terapia occupazionale. Infatti, molti terapisti occupazionali utilizzano questa applicazione come supporto durante le loro sessioni.

Un progetto di terapia occupazionale per un bambino con autismo è molto vario e si occupa di tutto il bambino. Le attività devono quindi essere adattate a ciascun bambino e a ciascuna situazione.

Coco offre oltre 30 giochi, quindi può essere facilmente adattato e personalizzato in base alle tue esigenze.

Le prime difficoltà su cui lavorerà il terapista occupazionale sono quelle legate alla vita quotidiana. In questo caso, il bambino con autismo può avere difficoltà a concentrarsi e a prestare attenzione, reazioni esagerate agli stimoli sensoriali o problemi organizzativi. Tutte queste abilità sono molto utili per mantenere l’autonomia del bambino, per adattare il suo comportamento all’ambiente e anche per ridurre l’ansia e i disturbi del sonno.

Ecco una tabella riassuntiva dei giochi da utilizzare con il tuo terapista occupazionale, in base alle diverse fasi dell’autismo.

 

L’Oreille Musicale

 

In questo gioco i bambini devono riconoscere i suoni.

Puoi stimolare la discriminazione uditiva e il riconoscimento dei suoni in modo da poterli filtrare più efficacemente nella vita di tutti i giorni. I bambini con autismo sono sovraccaricati di stimoli dall’ambiente circostante e per loro è difficile distinguere gli stimoli importanti da quelli secondari. Puoi aumentare o ridurre il suono della compressa a seconda che il bambino sia ipersensibile o iposensibile.

Oreille musicale_Dysphasie_Jeux enfants dysphasiques_Jeux_éducatifs_Trouble Dys_Développement de la parole_Développement du langage_Attention auditive_Discrimination auditive_Mémoire séman

Parcheggio ingombrato

 

In questo gioco, il bambino deve far uscire l’auto gialla dal parcheggio spostando le altre auto.

Con questo gioco puoi stimolare l’analisi, l’organizzazione e la strategia. Tutte queste abilità sono molto importanti per l’autonomia.

Parking encombré_Dyspraxie_Jeux enfants dyspraxiques_Enfants dyspraxiques_Jeux adaptés_Jeux éducatifs_Apprentissage_Troubles Dys_Organisation spatiale_Images mentales_Stratégies_Mouvements

Un altro obiettivo del progetto terapeutico di un terapista occupazionale che lavora con bambini affetti da autismo è spesso la motricità. I bambini con autismo spesso mostrano movimenti involontari noti come stereotipie. Questi movimenti compaiono soprattutto quando il bambino è stressato o si trova in una situazione difficile e hanno una funzione rassicurante.
Inoltre, nei movimenti della vita quotidiana, si nota un’impulsività ad agire che può mettere in pericolo il bambino.
L’obiettivo del terapista occupazionale è quindi quello di aiutare i bambini a conoscere il proprio corpo e a gestire il movimento.

L’acrobata

 

In questo gioco i bambini devono riprodurre le posizioni mostrate sullo schermo e mantenere l’equilibrio.

Con questo gioco puoi stimolare la tua consapevolezza corporea lavorando sull’asse del corpo, destra e sinistra. Inoltre, i bambini devono mantenere l’equilibrio, quindi devono controllare i loro movimenti e cercare di ridurre le stereotipie.

tablet-balance-educazione-bambino-sport-educazione-positiva-apprendimento-divertimento-genitori-felicità-bambino-attività-bambino-educazione-giochi-genitori-controllo

L’invasione delle talpe

 

In questo gioco i bambini cliccano sulle talpe che appaiono sullo schermo. Deve cliccare una volta sulle talpe classiche, due volte sulle talpe con il casco e non deve cliccare sulle talpe con gli occhiali.

Il bambino deve quindi adattare il suo movimento agli stimoli esterni e inibire la sua azione quando ci sono dei nei negli occhiali.

I bambini con autismo hanno anche difficoltà di relazione e comunicazione. Tendono a isolarsi e hanno difficoltà a comprendere le emozioni degli altri. In termini di comunicazione, tendono a parlare solo di argomenti per loro interessanti e non capiscono l’ironia o i significati nascosti delle parole.

Imita un’emozione

 

In questo gioco i bambini devono imitare le emozioni mostrate sullo schermo.

Grazie alle istruzioni audio e alle immagini, i bambini possono imparare a riconoscere le emozioni in loro stessi e negli altri. Saranno quindi in grado di costruire meglio le relazioni con gli altri.

La poesia perduta

In questo gioco i bambini devono leggere una poesia e poi trovare le parole mancanti nel testo.

Questo gioco stimola la lettura, ma anche la comunicazione se discuti la poesia con il bambino. Inoltre, durante la discussione puoi parlare della morale della storia e del comportamento dei personaggi. I bambini possono quindi sviluppare l’empatia e la comprensione degli altri.

La poesia perduta_Dislessia_Disortografia_Bambini dislessici_Giochi adattati_Giochi educativi_Imparare la dislessia_Memoria_Comprensione della lettura_Memoria semantica

Puoi trovare questi giochi nella nostra gamma di giochi adattati per bambini, adulti e anziani autistici.

COCO PENSA e COCO SI MUOVE

Una versione per bambini autistici di età compresa tra i 5 e i 10 anni

icona coco think coco move tablet

ROBERTO

Una versione per adulti autistici con disturbi lievi

SOFIA

Una versione per adulti autistici e anziani con gravi disturbi

Focus sulle nostre applicazioni COCO PENSA e COCO MUOVE per bambini autistici

100% educativo

L’applicazione COCO ha ottenuto il marchio Educational App Store. Troverete più di 30 giochi educativi per aiutarli a lavorare su francese, matematica, logica, memoria o attenzione. I giochi fisici completano l’apprendimento.

Giochi multiplayer

Il programma COCO viene utilizzato a scuola o a casa. I bambini possono giocare a coppie, insieme sullo stesso tablet. La tavoletta è quindi solo una mediazione, che favorisce lo sviluppo del loro cervello.

Sport imposto

Il nostro programma svolge perfettamente il suo ruolo educativo imponendo una pausa sportiva ogni 15 minuti di schermo. In questo modo i bambini imparano a usare gli schermi con moderazione. Molto più intelligente dei controlli parentali!

Scopri l’applicazione COCO PENSA e COCO MUOVE

cocoetcocosport-coco-app-bambini-educativi-educativi-bambini-ludici-culturali-giochi-applicazione-gioco-cerebrale-tablet-smartphone-

Accompagnare gli adulti con autismo

E PER MAGGIORI INFORMAZIONI

COCO, PER BAMBINI AUTISTICI

 

COCO è un programma adattato ai bambini autistici che offre una raccolta di giochi educativi e cognitivi. Livelli di difficoltà crescenti permettono ai bambini di progredire al proprio ritmo. È inoltre fondamentale fare una pausa sportiva ogni 15 minuti di schermo per evitare la dipendenza.

ACCOMPAGNARE UN BAMBINO AUTISTICO

In questa guida ti daremo consigli pratici su come aiutare un bambino con autismo e su come stimolarlo e creare un legame con lui. Consigli utili e quotidiani per facilitare la vita di chi assiste familiari e professionisti.

ROBERTO, PER GLI ADULTI AUTISTICI

Adattato agli adulti con autismo, il programma ROBERTO offre una serie di giochi per sviluppare le conoscenze, migliorare la concentrazione e rafforzare le capacità mentali. ROBERTO è stato progettato per essere accessibile a tutti, pur mantenendo un occhio di riguardo per la salute mentale.

SOSTENERE UN ADULTO CON AUTISMO

In questa guida ti diamo consigli pratici su come sostenere, stimolare e creare un legame con un adulto con autismo. Consigli utili e quotidiani per facilitare la vita di chi assiste familiari e professionisti. Esercizi per lavorare su tutti gli aspetti.

Altri articoli che potrebbero interessarvi: