I benefici dell’arteterapia per i bambini autistici

Rate this post

L’arteterapia è un approccio terapeutico che utilizza l’espressione artistica per promuovere il benessere e lo sviluppo individuale. Offre molti benefici ai bambini autistici, consentendo loro di esplorare la propria creatività, sviluppare le proprie abilità sociali e gestire meglio le proprie emozioni. In questo articolo esploriamo i benefici dell’arteterapia per i bambini con autismo e il suo ruolo nel loro sviluppo generale.

 

L’arteterapia: un approccio adatto ai bambini autistici

L’arteterapia è una forma di terapia che utilizza l’espressione artistica come mezzo di comunicazione e di guarigione. È particolarmente adatto ai bambini autistici grazie alla sua natura non verbale e all’approccio sensoriale. I bambini con autismo possono avere difficoltà nell’interazione sociale e nella comunicazione verbale, ma spesso hanno abilità artistiche innate e una sensibilità sensoriale sviluppata. L’arteterapia offre loro uno spazio sicuro e creativo per esprimersi, esplorare il proprio mondo interiore e sviluppare la propria identità.

arte terapia per gli anziani

I benefici dell’arteterapia per i bambini autistici

 

1. Espressione e comunicazione

L’arteterapia offre ai bambini autistici un mezzo di espressione non verbale. Forme artistiche come la pittura, il disegno, la scultura e il collage permettono loro di comunicare le proprie emozioni, esperienze e pensieri in un modo più naturale per loro. Immagini, forme, colori e texture diventano il loro linguaggio e il loro modo di condividere il loro mondo interiore con gli altri. L’arteterapia permette ai bambini autistici di sviluppare un proprio linguaggio artistico, favorendo l’espressione di sé e l’autostima.

 

2. Sviluppare le abilità sociali

Le attività artistiche di gruppo offrono ai bambini autistici l’opportunità di sviluppare le loro abilità sociali. Lavorando a progetti artistici con altri bambini, imparano a condividere, cooperare, negoziare e rispettare le idee degli altri. Le attività artistiche collaborative incoraggiano anche il legame sociale, in quanto i bambini condividono esperienze creative e imparano a lavorare insieme per raggiungere un obiettivo comune. L’arteterapia offre un ambiente sicuro in cui praticare e migliorare le abilità sociali, che possono riflettersi positivamente in altri aspetti della vita quotidiana dei bambini autistici.

 

3. Gestire le emozioni

I bambini con autismo possono avere difficoltà a comprendere ed esprimere le proprie emozioni in modo appropriato. L’arteterapia offre loro uno spazio in cui possono esplorare ed esprimere le proprie emozioni in modo creativo. Utilizzando mezzi artistici, possono canalizzare la loro energia emotiva, ridurre l’ansia e migliorare la regolazione emotiva. L’atto di creare arte permette loro di allontanarsi dalle emozioni, di esprimerle in modo non minaccioso e di trovare il modo di affrontarle in modo più costruttivo. L’arteterapia offre ai bambini autistici potenti strumenti per comprendere e regolare meglio le loro emozioni quotidiane.

disturboassociato a bambini-educazione-sport-educazione positiva-apprendimento-amore-genitorialità-felicità-bambini-attività-bambini-educazione-giochi-controllo-genitoriale

4. Sviluppare le abilità cognitive

L’arteterapia stimola lo sviluppo cognitivo dei bambini autistici. Le attività artistiche incoraggiano il pensiero creativo, la risoluzione dei problemi, la pianificazione e il processo decisionale. Esplorando diverse tecniche artistiche, sviluppano la loro capacità di pensare in modo flessibile, di generare idee e di risolvere sfide artistiche. Queste abilità cognitive possono poi essere trasferite ad altre aree della loro vita, come l’apprendimento accademico, la risoluzione di problemi quotidiani e l’adattamento a nuove situazioni. L’arteterapia offre ai bambini autistici un’opportunità unica di sviluppare le loro capacità cognitive mentre si impegnano in un’attività divertente e gratificante.

 

5. Miglioramento dell’autostima

L’arteterapia offre ai bambini autistici l’opportunità di avere successo e di sentirsi valorizzati. Sviluppando le loro abilità artistiche, possono ricevere incoraggiamento e feedback positivi dall’arteterapeuta e dagli altri partecipanti. Il successo artistico aumenta la loro autostima, la fiducia nelle loro capacità e il loro senso di orgoglio. L’arteterapia permette ai bambini autistici di riconoscersi come artisti e di sviluppare un’identità positiva legata alla loro creatività e ai loro risultati artistici.

L’arteterapia è un valido approccio terapeutico per i bambini autistici. Offre loro un mezzo di espressione creativa, di sviluppo sociale ed emotivo e di rafforzamento delle capacità cognitive. L’arteterapia permette ai bambini autistici di sviluppare il proprio potenziale e la propria identità attraverso l’espressione artistica. Integrando l’arteterapia nei programmi di intervento per i bambini autistici, possiamo promuovere il loro sviluppo e benessere generale.

COCO PENSA e COCO SI MUOVE, giochi didattici e sportivi

Oggi, COCO è un’applicazione utilizzata dai bambini autistici a casa o con un professionista della salute, che può essere un logopedista, un terapista occupazionale, uno psicologo o uno psicomotricista. Tutti i professionisti che desiderano abbonarsi a Coco possono beneficiare di una piattaforma di monitoraggio delle prestazioni basata sul web. È quindi possibile vedere l’evoluzione e il miglioramento delle persone con autismo e quindi personalizzare la loro assistenza.

Coco viene portato ovunque con voi, poiché l’applicazione non ha bisogno di Wi-Fi per funzionare, ma è necessaria solo per gli aggiornamenti.

cocoetcocosport-coco-app-bambini-educativi-educativi-bambini-ludici-culturali-giochi-applicazione-gioco-cerebrale-tablet-smartphone-

PAUSA SPORTIVA BENEFICA PER I BAMBINI AUTISTICI

Anche COCO PENSA e COCO MUOVE propongono attività fisiche. Ogni 15 minuti di schermo l’applicazione si ferma e propone ai bambini dei giochi fisici.

Questa pausa sportiva presenta diversi vantaggi per i bambini, soprattutto se affetti da autismo.

L’uso dello schermo è molto utile e amato dai bambini, ma un uso prolungato può diventare negativo. Con Coco, il bambino può fare una pausa dinamica e imparare a lasciare il tablet per svolgere un’attività fisica divertendosi allo stesso tempo.

Tutte le attività fisiche sono pensate per i bambini. Attraverso giochi di equilibrio e danza, i bambini imparano a conoscere il proprio corpo e ad adattarsi all’ambiente. Per i bambini con autismo, questo può essere molto utile per aumentare gli schemi motori conosciuti e per acquisire un migliore senso di sé (soprattutto in caso di ipo o ipersensibilità).

In Coco c’è anche il gioco “mima un’emozione” in cui il bambino deve riprodurre l’emozione mostrata sullo schermo da Coco. Il bambino può prima imparare a dare un nome alle emozioni, a riconoscerle su se stesso e poi sugli altri. Inoltre, nel gioco è presente una descrizione audio che spiega le emozioni e ciò che si prova nel corpo.

Nella nostra applicazione educativa COCO, potete anche imparare a riconoscere le vostre emozioni con il gioco “Mimo emozioni”, nella sezione COCO MOVES. Facendo clic sul punto interrogativo, si possono conoscere le diverse emozioni per riconoscerle meglio.

Questo gioco per mimare le emozioni è disponibile anche come pausa, ogni 15 minuti di schermo. Ogni 15 minuti, i bambini sono invitati a scegliere un’attività fisica per una pausa attiva. E potete anche mimare le emozioni di quel momento!

tablet-coco-sport-educazione-positiva-apprendimento-amore-genitorialità-bambini-felicità-attività-bambini-giochi educativi-controllo-genitoriale-dynseo

Nella nostra applicazione educativa COCO, potete anche imparare a riconoscere le vostre emozioni con il gioco “Mimo emozioni”, nella sezione COCO MOVES. Facendo clic sul punto interrogativo, si possono conoscere le diverse emozioni per riconoscerle meglio.

Questo gioco per mimare le emozioni è disponibile anche come pausa, ogni 15 minuti di schermo. Ogni 15 minuti, i bambini sono invitati a scegliere un’attività fisica per una pausa attiva. E potete anche mimare le emozioni di quel momento!

LA SORPRESA

Sorpresa significa che si è sorpresi da un momento, da una persona o da un oggetto. Come un regalo inaspettato!

Quando si è sorpresi, si spalancano la bocca e gli occhi.

LA CONFUSIONE

La confusione è la perdita delle idee a causa di un evento, ad esempio. Si può sbagliare il nome di qualcuno o di qualcosa.

Per simulare la confusione, spalancate gli occhi, fate un grande “Hoo” con la bocca e alzate le sopracciglia.

ISPIRAZIONE

L’ispirazione è la capacità della nostra mente di immaginare e creare cose come disegni, poesie, storie.

Per trovare ispirazione, socchiudiamo gli occhi, ci grattiamo leggermente la testa con un sorriso e facciamo finta di dipingere, scrivere o disegnare.

L’AFFETTO

Affetto significa essere toccati, avere pensieri positivi per un amico, un familiare o un animale domestico.

 

Qui si sorride, si pensa ai bei tempi, si abbraccia, si bacia, si dice a un amico che ci piace.

.

L’ENNUI

La noia è presente quando ci troviamo in una situazione che non ci interessa. Non si vuole ascoltare la persona che si ha davanti o non si vuole fare nulla.

Per la noia, soffiamo forte, guardiamo in alto e ci guardiamo intorno.

DOLORE

Il dolore è una sensazione spiacevole che può far male. Un incidente può causare danni fisici. Il dolore può anche essere una sensazione di mancanza di qualcuno o qualcosa o di tristezza.

Per esprimere il dolore si alzano le sopracciglia, si strizzano gli occhi e si fanno smorfie.

Scoprire l’applicazione

COCO PENSA e COCO SI MUOVE ©

cocoetcocosport-coco-app-bambini-educativi-educativi-bambini-ludici-culturali-giochi-applicazione-gioco-cerebrale-tablet-smartphone-

Accompagnare gli adulti con autismo

E PER MAGGIORI INFORMAZIONI

COCO, PER BAMBINI AUTISTICI

 

COCO è un programma adattato ai bambini autistici che offre una raccolta di giochi educativi e cognitivi. Livelli di difficoltà crescenti permettono ai bambini di progredire al proprio ritmo. È inoltre fondamentale fare una pausa sportiva ogni 15 minuti di schermo per evitare la dipendenza.

ACCOMPAGNARE UN BAMBINO AUTISTICO

In questa guida ti daremo consigli pratici su come aiutare un bambino con autismo e su come stimolarlo e creare un legame con lui. Consigli utili e quotidiani per facilitare la vita di chi assiste familiari e professionisti.

ROBERTO, PER GLI ADULTI AUTISTICI

Adattato agli adulti con autismo, il programma ROBERTO offre una serie di giochi per sviluppare le conoscenze, migliorare la concentrazione e rafforzare le capacità mentali. ROBERTO è stato progettato per essere accessibile a tutti, pur mantenendo un occhio di riguardo per la salute mentale.

SOSTENERE UN ADULTO CON AUTISMO

In questa guida ti diamo consigli pratici su come sostenere, stimolare e creare un legame con un adulto con autismo. Consigli utili e quotidiani per facilitare la vita di chi assiste familiari e professionisti. Esercizi per lavorare su tutti gli aspetti.

Altri articoli che potrebbero interessarvi: