Le emozioni sono spesso difficili da capire e interpretare, anche su una persona che non soffre di alcun disturbo. È quindi normale incontrare alcune difficoltà nel comprendere le emozioni trasmesse da una persona che funziona in modo diverso da voi. Lo stesso vale per le persone con un disturbo dello spettro autistico (Asd). Una difficoltà emotiva rappresenta uno dei primi sintomi dell’autismo.

Questo non significa che non si sarà in grado di capire e interpretare le emozioni dell’altro. Si deve solo prendere il tempo di individuarne i codici e decifrarne le diverse emozioni. Per questo, abbiamo preparato un articolo che fornisce varie spiegazioni e consigli relativi alla comprensione delle emozioni. Non aspettate ulteriormente per leggere il resto e scoprirne di più!

 

Il sintomo dell’autismo: l’espressione delle diverse emozioni

 

Non è mai facile riconoscere e interpretare correttamente le emozioni. Una persona autistica inoltre presenta delle difficoltà nell’esprimere i suoi sentimenti nel modo corretto.

Le emozioni si possono esprimere tramite le espressioni del viso, ai movimenti e alle posizioni del corpo o al suono della voce. L’espressione dei sentimenti può essere più o meno complessa e ci si lavora senza rendersene conto fin dalla nascita. Ma cosa succede quando i codici per comunicare e comprendere le emozioni sono diversi? Anche una persona con autismo lavora sulle emozioni fin dalla nascita, ma con codici e comportamenti diversi.

 

Non solo i sintomi dell’autismo, ma la persona

 

Una persona autistica prova le stesse emozioni di tutti gli altri. E come tutti vorrà trasmetterle a chi la circonda, anche se incontra delle difficoltà nell’esprimerle. Le persone interessate dal disturbo dello spettro autistico incontreranno alcuni ostacoli nell’utilizzare le varie espressioni del viso o i comportamenti corporei corretti. Queste difficoltà intralciano il bambino nella comprensione delle proprie emozioni e delle emozioni altrui. Crescendo, giorno dopo giorno, dovrà imparare delle strategie per comprendere o esprimere le proprie emozioni.

Bisogna quindi essere consapevoli che i codici emotivi di una persona autistica sono diversi. Di conseguenza non è semplice capire il modo in cui le emozioni vengono espresse. Bisogna essere pazienti e osservare con attenzione. Questo permette di interpretare correttamente ogni segno, caratteristico di ogni individuo.

Le persone autistiche imparano ad esprimere le proprie emozioni in molti modi diversi. Tali modalità non saranno sempre facili da analizzare. Non bisogna stupirsi se nell’esprimere le proprie emozioni mettono in atto comportamenti che, a primo impatto, possono sembrare goffi o bizzarri.

 

Comprendere le differenti emozioni

 

Per far capire le tue emozioni ad una persona autistica cerca di associare parole o comportamenti all’emozione stessa. In questo modo l’altro può avere degli aiuti maggiori. Allo stesso modo la persona con autismo può trovare delle strategie per esprimere le proprie emozioni. Tutti i bambini mettono in atto delle strategie per esprimere e comprendere le emozioni dell’altro. Una persona autistica avrà solo bisogno di un po’ più di tempo e di un aiuto esterno. Queste strategie cambiano da individuo a individuo ma, una volta comprese, permettono di relazionarsi con maggiore facilità.

Crescendo, le emozioni sono espresse con diversi segnali: mimica, postura, tono della voce. Una persona autistica può avere delle difficoltà nella gestione di tutti questi elementi. Questo problema porta a far credere che una persona autistica sia priva di sentimenti. Questa idea è completamente sbagliata. La difficoltà non é nel provare le emozioni, ma solo nell’esprimerle e nel comprenderle.

 

Decifrare le differenti emozioni

 

Bisogna quindi essere consapevoli che una persona autistica avrà spesso difficoltà a verbalizzare efficacemente ciò che sente. Questo disagio può rapidamente diventare pesante per lui e per chi lo circonda. Incontrerà quindi degli ostacoli nell’interagire con gli altri perché i suoi codici comunicativi saranno diversi. È importante prendere il tempo di ascoltare una persona autistica, di capire i suoi codici e il suo linguaggio. Questo vi permetterà di decifrare correttamente le emozioni e reagire nel modo giusto. Senza dimenticare che una persona autistica che sarà compresa, potrà fidarsi più facilmente. Questo le permetterà di sviluppare il suo linguaggio emotivo per migliorare ulteriormente le proprie interazioni.

Avrete quindi bisogno di imparare a leggere le emozioni.  E dovrete aiutare il vostro interlocutore a fare lo stesso per i vostri sentimenti. Le persone autistiche spesso analizzano le emozioni in modo diverso. Di conseguenza possono interpretare male le vostre emozioni, cosa che può portare a confusione. Se però porgiamo ascolto e supporto, la persona con autismo si prenderà il tempo di affrontare questa sfida. In questo modo potrà gestire meglio la sua comprensione degli altri. La vostra pazienza lo farà sentire compreso da un’altra persona. Dovremo quindi essere pazienti e ascoltare.

 

Roberto, un’app per il legame sociale

 

Roberto é un’applicazione che permette di stimolare le funzioni cognitive divertendosi. Grazie alle modalità sfida e multiplayer si possono sfidare i propri amici o familiari. Mantenete delle relazioni positive grazie alla mediazione di Roberto!

 

Roberto, e il tuo cervello mette il turbo

bouton Saperne di più